Linfa incontra la scuola per la Giornata Internazionale del Volontariato

Linfa va a scuola, tra i ragazzi, a parlare di disabilità, empatia e inclusione.

E di volontariato.

In occasione della Giornata Internazionale del Volontariato, che si celebra il 5 dicembre, la nostra associazione ha aderito all’iniziativa promossa dal Centro Servizi per il Volontariato di Padova denominata “Una giornata particolare“.

Un’opportunità di incontro e di scambio fra associazioni di volontariato del territorio e mondo della scuola per capire insieme cosa sia l’impegno civile, la cittadinanza attiva e la solidarietà.

Alcuni volontari della nostra associazione hanno incontrato i ragazzi di due classi della scuola secondaria di I° grado “Marco Polo” di Tombolo, nel padovano, che stanno seguendo un percorso di formazione più ampio su Cittadinanza e Costituzione.

Interesse, curiosità, capacità di analisi. I ragazzi hanno partecipato con entusiasmo e hanno condiviso i loro pensieri con i volontari che hanno ascoltato e guidato le due classi in un viaggio di riflessione su alcuni concetti importanti.

Cos’è l’abilità? E la disabilità? I ragazzi hanno raccontato qual è per loro il senso di queste parole e insieme ai nostri volontari hanno elaborato un pensiero nuovo sulla disabilità.

La disabilità è un concetto relativo e non esiste un modo giusto di fare qualcosa: ogni persona possiede e/o sviluppa nel corso della propria vita specifiche competenze e abilità che sono uniche e meritevoli di attenzione.

E’ arrivato poi il momento di vedere un breve video sull’empatia che ha suscitato forti emozioni.  Anche di fronte ad una parola così complessa i ragazzi hanno dimostrato maturità e hanno condiviso le loro esperienze personali con l’empatia, quella capacità straordinaria di comprendere lo stato d’animo altrui che muove molti volontari nel loro lavoro gratuito quotidiano.

L’incontro si è concluso parlando di inclusione, inclusione delle diversità, che sono una ricchezza, non un problema, e di quanto sia importante valorizzarle e proteggerle per costruire una società che non discrimina e non emargina.

Come momento di restituzione i nostri volontari hanno chiesto ai ragazzi di inviare a Linfa poesie, scritti, disegni o altri elaborati, per esprimere le loro emozioni e le loro riflessioni personali su questi temi.

Ringraziamo di cuore gli insegnanti che hanno aderito all’iniziativa del Centro Servizi Volontariato di Padova e i ragazzi della classe 1A e della classe 1C che hanno partecipato attivamente.

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *