Congresso_Catania

Catania, 6-7 ottobre: Linfa al VI Congresso Nazionale sulle Neurofibromatosi

Si svolgerà a Catania il 6 e 7 ottobre il VI Congresso Nazionale sulle Neurofibromatosi, organizzato da Università degli Studi di Catania e Anf onlus.

Obiettivo del Congresso sarà quello di formare e aggiornare il personale sanitario e para sanitario e il personale specialistico non sanitario (psicologi e pedagogisti) sui percorsi diagnostici delle varie forme di neurofibromatosi, sui più moderni protocolli terapeutici e sulle procedure assistenziali da seguire.

Sono stati invitati i massimi esperti nazionali ed internazionali di NF, divisi per competenze e settori professionali e le associazioni di pazienti che si occupano di neurofibromatosi in Italia.

Linfa sarà rappresentata dal Dr. Andrea Rasola, nella doppia veste di nostro presidente e ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Padova. Parteciperà, inoltre, quale relatrice la Dr.ssa Federica Chiara, ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università degli Studi di Padova nonché responsabile del progetto di ricerca “Una sfida per la vita”, finanziato anche dalla nostra associazione.

L’intervento del Dr. Rasola e la relazione della Dr.ssa Chiara si terranno sabato mattina all’interno dello spazio dedicato dal Congresso alle nuove strategie terapeutiche nella neurofibromatosi.

I lavori inizieranno venerdì 6 ottobre alle ore 16.00 presso l’Aula Magna del Complesso “Torri Biologiche” con i saluti del Rettore dell’Università degli Studi di Catania Prof. Francesco Basile a cui seguiranno gli interventi dei presidenti di varie associazioni che si occupano di NF in Italia tra cui Linfa.

Insieme al nostro presidente prenderanno la parola, tra gli altri, il Prof. Eugenio Bonioli (Comitato Scientifico Nazionale ANF), il Dr. Corrado Melegari (Presidente ANF), il Prof. Maurizio Clementi (Presidente European Neurofibromatosis Group), la Dr.ssa Stefania Mostaccioli (Presidente Lega per la NF2 onlus), la Sig.ra Stefania Pettinaro (Presidente Ananas onlus).

Tra gli interventi degli esperti di neurofibromatosi, di grande rilievo saranno quelli del Prof. Clementi che ci parlerà di genetica della NF1 e della dr.ssa Irene Paganini che tratterà di genetica della NF2 e di Schwannomatosi.

Sabato si riprenderà alle ore 9.00 presso l’Aula Magna, Corpo Aule e Biblioteche Scuola “Facoltà di Medicina e Chirurgia” per parlare nello specifico di NF1 e in particolare di strategie terapeutiche delle manifestazioni dermatologiche, di glioma delle vie ottiche, di manifestazioni scheletriche e di terapia delle complicanze ortopediche.

Uno spazio importante sarà dedicato ai piccoli pazienti, in particolare ai disturbi dell’apprendimento, alle manifestazioni neurologiche, alle complicanze neuro-oncologiche e all’importanza del gioco nel bambino malato di NF.

Nella seconda parte della mattinata si parlerà di neurofibromi e di neurofibromi plessiformi e della loro terapia chirurgica e neurochirurgica con i contributi dei Proff. Palmucci, Magro, Di Cataldo, Caleffi, Caldarelli.

Nel pomeriggio l’attenzione sarà dedicata alla neurofibromatosi di tipo 2 e alla schwannomatosi, la forma più rara di NF. Tra gli altri segnaliamo la Prof.ssa Laura Papi dell’Università degli Studi di Firenze, già membro di Synodos for Schwannomatosis della Children’s Tumor Foundation, che ci parlerà di storia naturale delle Schwannomatosi, il Dr. Praticò (Londra) che introdurrà il tema dei farmaci biologici nella cura della NF2, la Dr.ssa Zanoletti dell’Università di Padova che ci farà conoscere le strategie preventive del danno acustico e il Dr. D’Orazi che ci parlerà di chirurgia degli schwannomi.

Vi segnaliamo inoltre che il Congresso è accreditato ECM (Educazione Continua in Medicina) per alcune figure professionali. Qui potete trovare le informazioni necessarie.

Per visionare il programma completo del Congresso —–> Programma VI Congresso Nazionale sulle neurofibromatosi – Catania, 6-7 ottobre 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *