SANCITO L’ACCORDO TRA IL CLUB IGNORANTI DI PADOVA E LINFA ONLUS PER IL SOSTEGNO ALLA RICERCA SULLE NEUROFIBROMATOSI E I TUMORI PEDIATRICI

Sabato 5 novembre in occasione della Festa dei Nuovi Soci il Club Ignoranti di Padova e l’Associazione LINFA Onlus hanno sancito un accordo a lungo termine, per il sostegno al progetto “Una Sfida per la Vita” che punta a sconfiggere le neurofibromatosi.

La serata, svoltasi al ristorante La Bulesca di Selvazzano Dentro (Padova) e dedicata alla presentazione dei 20 nuovi soci del Club Ignoranti, ha avuto una marcata connotazione solidaristica. Nell’occasione, infatti, è stato presentato il sostegno del Club Ignoranti a “Una sfida per la vita”, il progetto di ricerca scientifica (finanziata da LINFA Onlus) che mira a trovare una cura per la neurofibromatosi di tipo I. L’impegno del Club Ignoranti consisterà  nel donare esclusivamente a LINFA Onlus il ricavato delle raccolte fondi realizzate durante i propri eventi sociali da adesso alla fine del 2017.

La dott.ssa Chiara ringrazia i soci del Club e li aggiorna sui progressi della ricerca

La dott.ssa Chiara ringrazia i soci del Club e li aggiorna sui progressi della ricerca

La dottoressa Federica Chiara (responsabile del progetto) ha illustrato ai presenti le peculiarità  della ricerca che sta conducendo – per tentare di trovare una cura alla neurofibromatosi e, in particolare, per selezionare farmaci in grado di bloccare lo sviluppo dei neurofibromi – con la sua equipe del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università  di Padova.
«La mia ricerca sulla neurofibromatosi ha ricevuto e riceve un grande aiuto da parte del Club Ignoranti – sottolinea Federica Chiara -. Eventi come questi riuniscono i soci e confermano il senso di unità  che anima queste persone solidali nella carità  e partecipi nel divertimento. Personalmente nei membri del club non ho trovato solo sostenitori, ma amici sinceri. A loro va il più sincero e affettuoso ringraziamento ».

Il presidente Lucio Terrin e tutti i soci del Club Ignoranti hanno accolto con grande calore i rappresentanti di LINFA Onlus, dimostrando una grande sensibilità  per le difficoltà  affrontate delle persone affette da neurofibromatosi.
«àˆ stata una serata nel corso della quale i valori dell’amicizia e della solidarietà  trasparivano ovunque tra i presenti – le parole del dottor Terrin – nell’adesione e sostegno al progetto “Una sfida per la vita” nel segno del motto del nostro club “Charitas in Laetitia” ».

La dott.ssa Chiara (a destra) al tavolo del direttivo del Club (il presidente Terrin a capotavola)

La dott.ssa Chiara (a destra) al tavolo del direttivo del Club (il presidente Terrin a capotavola)

Il Club Ignoranti nasce a Padova il 2 settembre 1889 con scopi benefici. Si racconta che verso la fine dell’Ottocento un gruppo di “bontemponi” fosse solito trovarsi in una vecchia trattoria di Padova per passare la serata in allegria, fare una partita a carte e gustare un buon bicchiere di vino “friulano” al motto “charitas in laetitia”. Queste persone, di varia estrazione sociale, fondarono un gioviale sodalizio dedicato all’aiuto sociale che fu chiamato Club Ignoranti.

Grazie alla generosità  dei suoi partner solidali LINFA Onlus sostiene ben quattro progetti distinti: l’attività  diagnostica del gruppo del professor Maurizio Clementi del Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino dell’Università  di Padova; il progetto Diamo la parola ai Bambini coordinato dalla dottoressa Lara Abram del Centro Medico di Foniatria di Padova, per aiutare i bambini con neurofibromatosi a superare i problemi cognitivi, di linguaggio e di apprendimento che spesso incontrano nella prima età  scolare; il progetto Una Sfida per la Vita della dottoressa Federica Chiara del Dipartimento di Scienze Cardiologiche, Toraciche e Vascolari dell’Università  di Padova, volto a comprendere a fondo i meccanismi con i quali si sviluppano i neurofibromi per poter poi testare farmaci altamente selettivi. Infine negli ultimi mesi si è aggiunto il progetto Togliamo energia al tumore coordinato dal dottor Andrea Rasola del Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università  di Padova, che punta ad uccidere le cellule dei neurofibromi togliendo loro l’energia, la “benzina” di cui hanno bisogno per crescere.

Queste attività  richiedono naturalmente un impegno continuo e costante, non solo in termini di tempo e di energia, ma anche di costi. Il sostegno di realtà  come il Club Ignoranti e di tanti soci e sostenitori sono dunque fondamentali – oltre che un grosso motivo di orgoglio – per permettere a LINFA Onlus di continuare la propria sfida iniziata nel 1993 con l’obiettivo di sconfiggere la neurofibromatosi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *