Relazione Sociale attività  associazione LINFA nel corso del 2011 e prospettive future

di Dario Boscaro – Segretario Associazione Linfa

Buongiorno a tutti.

Vedo che i “fedelissimi” dell’associazione sono sempre presenti. Inevitabilmente coloro che sono lontani difficilmente partecipano a questa occasione di incontro, condivisione e aggiornamento a riguardo degli aspetti associativi oltre che agli aspetti medici che poi verranno trattati da chi ne ha la competenza. Premetto che mi fa sempre un po’ tristezza che nonostante, non dico tutti gli sforzi fatti ma comunque un certo nostro grado di impegno, la partecipazione all’assemblea è sempre piuttosto scarsa, vorrei dire deludente, anche se bisogna considerare la coincidenza di altri impegni che ognuno può avere. In effetti ho ricevuto diversi messaggi dispiaciuti di impossibilità  a venire per la concomitanza di cerimonie di famiglia o anche per problemi di salute. In ogni caso noi ci siamo e cerchiamo di sfruttare al meglio quest’occasione di incontro, “pochi ma boni”. Come avete letto nella lettera di convocazione, quest’anno si vorrebbe, uso il condizionale, dare una svolta, mi auguro positiva, agli intenti dell’associazione, diventare un po’ più incisivi, più consci delle nostre finalità , più utili alla nostra causa. Ed è per questo che ci siamo dotati di veri professionisti del settore, che poi si presenteranno come persone e presenteranno il loro piano, piano che però se accettato deve essere condiviso, una condivisione che   prevede un maggiore coinvolgimento di ognuno, senza forzature ma con convincimento. La base di partenza è comunque quella di creare una squadra in cui condividere i compiti, diversamente resteremo sempre una piccola, piccolissima associazione, con scarsi mezzi e poco incisiva sul miglioramento del futuro dei nostri malati. Ma di queste nuove prospettive ne parleremo innanzi. In quest’ultimo periodo si è molto discusso all’interno di un gruppo di lavoro   allargato proprio per rivalorizzare l’associazione e rimarcarne gli obiettivi. Parlo di un gruppo di lavoro allargato proprio perchà© ne ha fatto spesso parte anche il dr. Rasola e la moglie Chiara, nel direttivo è entrata Roberta e del gruppo fanno parte anche tre nuove figure che poi si presenteranno, le quali ci aiuteranno a strutturarci e organizzarci meglio, perchà© è di questo che abbiamo bisogno per fare dell’associazione un vero servizio al malato. In quest’ottica proiettata ad una migliore visibilità  abbiamo partecipato ad un bando del Centro di Servizio per Volontariato il cui contributo economico ci ha permesso di rivedere il sito internet ed il materiale informativo, materiale che più tardi vi verrà  presentato. Come sapete in quest’ultima annata abbiamo finanziato la ricerca di laboratorio di cui poi ci parlerà  la dr.ssa Forzan. Siamo a buon punto anche con l’edizione di un testo sulla Neurofibromatosi di tipo 2 scritto da un equipe di medici di Milano oltre che dal prof. Clementi e che ci verrà  finanziato da una nostra associata. Siamo stati presenti a qualche uscita pubblica di sensibilizzazione e raccolta fondi. Ricordo anche che è sempre attivo il servizio ProntoLinfa curato da Elena e LinfaLine curato dalla dr.ssa Trevisson.

Quest’anno abbiamo anticipato la sezione medica a quella associativa, che svilupperemo dopo, pertanto do immediatamente la parola al prof. Clementi. Oltre al professore avremo modo di sentire diversi medici a cui va tutta la nostra riconoscenza per il tempo e la professionalità  che anche oggi ci dedicano.


1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Relazione Sociale attività  associazione LINFA nel corso del 2011 e prospettive future – letta… Dario Boscaro […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *