La Fondazione Amadei-Setti: con Linfa per aiutare i bambini con neurofibromatosi

Il medico Gianni Amadei e sua moglie Maria Carla Setti hanno lasciato una testimonianza importante e la loro vita continua negli occhi dei beneficiari della Fondazione che porta il loro nome.

Si chiama Fondazione Gianni Amadei e Maria Carla Setti per la Ricerca Scientifica Onlus e dal 2018 sostiene in modo diretto il nostro progetto “Diamo la parola ai bambini”.

Nasce tutto all’inizio del 2017, quando Mario Fabio Barone, amico ed esecutore testamentario del dr. Gianni Amadei e della moglie Maria Carla, contatta Linfa per avere informazioni sulle nostre attività di sostegno alla ricerca scientifica.

All’epoca la Fondazione era ancora un progetto ma già si ponevano le basi per una collaborazione futura.

Chi erano Gianni e Maria Carla?

Gianni era un medico e chirurgo ortopedico, originario di Carpi (MO).
Dopo la laurea in Medicina e Chirurgia nel 1965, durante il servizio militare conosce il Prof. Brunelli, chirurgo ortopedico presso l’Ospedale di Chieti, che lo convince a seguirlo nella città abruzzese come suo primo assistente e dove Gianni matura una vasta esperienza.

Ma presto il dr. Amadei inizia a manifestare i primi disturbi causati dalla malattia – un tumore alla colonna vertebrale – e così decide di ritornare a Carpi dove entra nel nuovo reparto di Ortopedia del Policlinico ed esercita l’attività medico-ospedaliera finché la malattia lo costringe a lasciare il suo lavoro.

Con una forza d’animo esemplare Gianni decide di continuare la professione di medico ortopedico e fisiatra in forma privata fino alla pensione, nonostante le grandi difficoltà dovute alla malattia. Apre uno studio medico di Fisioterapia e Fisiatria grazie alla preziosa collaborazione della moglie Carla, infermiera specializzata e supporto insostituibile nella gestione dell’ambulatorio.

Il dr. Amadei muore nel 2016, poco dopo la moglie Carla che l’aveva assistito amorevolmente per anni.

Il loro amico Mario Fabio Barone è nominato esecutore testamentario ed è incaricato di far nascere la Fondazione, di cui oggi è Presidente.

Gianni e Maria Carla hanno vissuto insieme e sempre insieme hanno ideato e condiviso il progetto della Fondazione: volevano sostenere la ricerca scientifica per trovare cure per specifiche patologie, in particolare nel settore genetico per la scoperta delle provenienze delle malattie rare e nel campo dei tumori maligni e benigni, sia solidi che liquidi, oltre a quelli provenienti dal sistema nervoso centrale e periferico, compresi neurinomi ed ependimomi che hanno colpito Gianni e suoi parenti e familiari.

Gianni e Maria Carla sono un grande esempio per tutti e vorremmo ringraziarli per la loro immensa generosità; anche grazie a loro i bambini affetti da neurofibromatosi che si rivolgono alla nostra associazione possono seguire un percorso di valutazione e riabilitazione dei disturbi cognitivi, di linguaggio e di apprendimento che spesso sono associati alla NF.

Infatti, con il prezioso contributo della Fondazione Amadei-Setti la nostra associazione può rimborsare alle famiglie dei bambini le spese considerevoli che devono sostenere per seguire specifiche terapie di riabilitazione.

Per avere maggiori informazioni sulla Fondazione è possibile visitare il sito: Fondazione Amadei Gianni e Setti Maria Carla

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *