Il centro di riferimento per le neurofibromatosi di Napoli

Il Centro di riferimento per le neurofibromatosi di Napoli si trova presso Azienda Ospedaliera Universitaria, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Unità Operativa Complessa Neurologia 2 e Centro Malattie Rare Neurologiche e Neuromuscolari, Edificio 10, Isola 8, via Sergio Pansini 5, Cappella Cangiani.

L’ambulatorio dedicato alle neurofibromatosi del bambino e dell’adulto è il seguente:

Neurofibromatosi e malattie neurocutanee/neuroncologiche, attivo il venerdì dalle ore 9 alle ore 14.

Il medico referente è la Prof.ssa Mariarosa Anna Beatrice Melone, Professore di Neurologia, Direttore del Centro Interuniversitario di Ricerca in Neuroscienze (CIRN).
I riferimenti per contattare la responsabile sono i seguenti:

La struttura offre al paziente con neurofibromatosi e alle famiglie i seguenti servizi:

  • una attività ambulatoriale con ambulatori settimanali dedicati al follow-up e all’identificazione dei casi sospetti per una valutazione diagnostica, anche da fuori Regione;
  • una attività di Day Hospital per follow-up nei casi accertati, ma che richiedano ulteriori valutazioni diagnostico-terapeutiche;
  • il ricovero in regime ordinario nei casi che richiedano una valutazione complessa per un adeguato inquadramento;
  • il supporto psicologico ai pazienti e alle famiglie, attraverso collaborazione con i centri territoriali;
  • la comunicazione della diagnosi e il counseling genetico alle famiglie;
  • la certificazione delle malattie rare tra cui le neurofibromatosi;
  • un approccio dietetico-nutrizionale alle sindromi genetiche con aumentato rischio tumorale (per esempio, le neurofibromatosi).

Ricordiamo che all’Assemblea dei Soci di Linfa del 2018 la Prof.ssa Melone aveva presentato una ricerca molto interessante sulla dieta mediterranea arricchita dall’utilizzo di curcumina che può contribuire in modo significativo alla riduzione del numero e del volume dei neurofibromi cutanei.

Il centro di Napoli segue il percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale (PDTA) per le NF1 e altre malattie rare.

Il modello assistenziale è innovativo perché prevede la presa in carico globale del paziente, dall’età pediatrico-adolescenziale all’ età adulta, attraverso accesso ambulatoriale in ambulatori dedicati alle malattie rare. Particolare attenzione inoltre è stata posta alle donne affette da neurofibromatosi di tipo 1, implementando un ambulatorio ad esse rivolto specificamente.

Come accedere ai servizi

Per la prenotazione agli ambulatori, è necessario munirsi di impegnativa per visita neurologica e telefonare al CUP 800177780 ore 9-18 dal lunedì al venerdì.

La indicazione ad eventuale ricovero programmato in regime di degenza e/o Day Hospital è posta esclusivamente dal medico specialista, dopo visita ambulatoriale.

Per informazioni è possibile telefonare in accettazione al numero 08156666790 (Sig. Mauro Civita).

Fonte: Neurologia 2 Azienda Ospedaliera Universitaria “Luigi Vanvitelli”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *