17 maggio: tanti monumenti accendono luci blu e verdi sulle neurofibromatosi!

Quest’anno la campagna Shine a light on NF – Accendi una luce sulle neurofibromatosi è stata un grande successo!

Nel mondo sono stati illuminati più di 300 monumenti e palazzi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle neurofibromatosi.

Vogliamo ricordare in Italia due luoghi simbolici per eccellenza:

  • la capitale Roma, che venerdì 17 maggio ha illuminato il Colosseo di blu e verde
  • Milano che, grazie alla collaborazione della Regione Lombardia, ha illuminato Palazzo Pirelli (sede del Consiglio Regionale della Lombardia) con la scritta Lotta alla NF.

Ma tante città, grandi e piccole, hanno accolto la nostra richiesta illuminando di blu o blu e verde un monumento o un palazzo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle neurofibromatosi e sulle difficoltà che i pazienti affetti da questa sindrome genetica devono affrontare quotidianamente.

Il risultato raggiunto è frutto del lavoro di squadra che abbiamo portato avanti insieme alle altre associazioni di pazienti che in Italia si occupano di NF: ANF Onlus e Ananas Onlus.

Grazie! Insieme andiamo lontano contro le neurofibromatosi!

Un grande ringraziamento va anche a Children’s Tumor Foundation che ha coordinato la campagna a livello globale ed è sempre stata un punto di riferimento.

Tutto il mese di maggio è dedicato alla sensibilizzazione sulle neurofibromatosi e il nostro lavoro continua!

Condividiamo con voi alcune bellissime foto di altre città che hanno aderito alla campagna e vi diamo appuntamento all’anno prossimo, per vivere insieme nuove emozioni.

Genova, Fontana Piazza De Ferrari

Modena, Fontana dei due fiumi

Pistoia, Palazzo Comunale

Parma, Municipio

Firenze, Porta San Gallo

Trevignano Romano, Orologio Torre Antica

Civitavecchia, Forte Michelangelo

Vitulano (BN), Municipio

Castel Mella (BS), Municipio

Marsciano (PG), Scuola Primaria IV Novembre

Parma, Ospedale Maggiore

Rovereto, Teatro Zandonai

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *